Elenco blog personale

giovedì 4 agosto 2016

agosto 2016 - Bergamo: Sciopero della fame per i diritti nel gruppo Kamila/Italtrans. Comunicato e foto



Comunicato stampa
mercoledì 3 agosto 2016 è iniziato lo sciopero della fame per i diritti nel gruppo Kamila/Italtrans 


Nei magazzini, oltre a condizioni di lavoro durissime che consumano i lavoratori con il cottimo del numero de colli orari movimentati e controllati elettronicamente, come dei piccoli robot, che però si rompono la schiena le braccia e altro. 


Devono contrastare una diffusa e quotidiana azione antisindacale. 4 lavoratori sono stati licenziati colpevoli di essersi iscritti allo Slai Cobas sc, 40 lavoratori sono stati deportati dal magazzino di Basiano, (dove hanno lavorato per anni), a quello di Brignano, il giorno dopo la loro iscrizione al ns sindacato. Da notare che a Brignano hanno organizzato un turno appositamente dove hanno confinato questa squadra, e a Basiano hanno chiamato nuovi lavoratori per sostituirli. 


Devono anche far fronte ad una costante violazione dei loro diritti umani. Non hanno più una vita. Il loro tempo libero, i loro affetti e interessi personali, sono scanditi dai messaggini delle cooperative che ad ogni ora del giorno e della notte notificano un cambio di turno, di sede di lavoro, la sospensione del lavoro per x giorni...
Un mondo di vita e di lavoro tutto da scoprire, quello che impazza a ritmi folli nelle piattaforme della logistica, da dove transitano tutte le merchi che riforniscono i supermercati. 


Mercoledì 3 agosto 2016 dalle ore 11.00 è iniziato l'allestimento del presidio permanente per lo sciopero della fame ore 15.00 conferenza stampa davanti al magazzino Kamila a Brignano Gera D'Adda (BG) via Copernico 1
I lavoratori lottano per:
Il ritiro dei licenziamenti
Il rientro a Basiano dei 40 lavoratori trasferiti o sospesi, subito dopo la loro iscrizione al sindacato
Turni regolari e di 8 ore per tutti, condizioni di lavoro umane
La fine dei prelievi illegittimi in busta paga, nei magazzini di Calcinate, Brignano, Basiano
per il sindacato 
Sergio Caprini 340 7226074 

Nessun commento:

Posta un commento