Elenco blog personale

martedì 30 agosto 2016

UN ALTRO PASSO IN AVANTI NELLA LOTTA: L'ASSISTENZA IGIENICO-PERSONALE DOVREBBE RIPARTIRE A PALERMO DAL 14 SETTEMBRE CON LE FIGURE SPECIALIZZATE, MA PER UN PIENO DIRITTO ALLO STUDIO DEGLI STUDENTI DISABILI TUTTI GLI ASSISTENTI DEVONO RIENTRARE A SCUOLA,NESSUNO ESCLUSO, E NON SOLO A PALERMO MA IN TUTTA LA SICILIA!

Comunicato stampa
Palermo, 30 agosto 2016

Oggi pomeriggio, dopo un'intera giornata di presidio a Palazzo Comitini,  si è svolto l' incontro tra la delegazione degli assistenti igienico-personale dello Slai Cobas s.c., che da alcuni giorni hanno ripreso la lotta a Palermo, e il sindaco della Città Metropolitana Leoluca Orlando. 

Orlando, che aveva appena concluso la conferenza stampa,  ha comunicato allo Slai Cobas s.c. che i servizi relativi all' assistenza agli studenti disabili  (igienico personale, comunicazione, autonomia e trasporto) saranno garantiti a Palermo e comprensorio nelle scuole superiori sin dal 14 settembre ,inizio dell anno scolastico,  e fino al 31 dicembre 2016, grazie allo stanziamento di circa 3 mln di euro che sono stati anticipati dal bilancio della Città Metropolitana per far fronte al grave pericolo  dal punto di vista normativo dell' interruzione di servizi pubblici ed essenziali come quelli rivolti agli studenti disabili. 

Orlando ha tenuto a precisare che queste somme sono un' anticipazione dei fondi che la Regione  Siciliana deve comunque sbloccare per tutti i servizi di assistenza a favore delle Ex Province e in particolare, relativamente all' igienico personale,  l'impegno è stato preso nelle more dell' approvazione del DL regionale 1214 che contiene l' emendamento abrogativo, già approvato, dello scellerato art 10, per la cui soppressione gli assistenti dello Slai Cobas s.c. hanno lottato con forza per mesi. 
Ma le risorse stanziate dalla Città Metropolitana comporterebbero ad oggi  una contrazione  del numero degli operatori, 20 in meno per quanto riguarda gli assistenti igienico personale.

Ora, fermo restando che questa Organizzazione Sindacale si è sempre battuta e si continuerà a battere per la salvaguardia della piena garanzia del diritto allo studio dei ragazzi disabili, che significa garantire  le figure specializzate agli studenti nel pieno rispetto della gravità della tipologia di  handicap  (vedi per esempio i casi molto gravi, gli studenti in carrozzina ecc.), 

apprezzando l'assunzione di responsabilità da parte del Sindaco Orlando, 

lo Slai Cobas s.c.  continuerà però a lottare senza se e senza ma! presso tutte le istituzioni, i palazzi, a partire dalla Regione,  perché tutto il bacino degli operatori venga salvaguardato così da garantire un pieno servizio agli studenti disabili. Su questo punto il sindaco Orlando si è impegnato sul fatto che se la Regione sblocca le risorse le contrazioni degli assistenti potranno rientrare.  PER NOI SE TOCCANO UNO TOCCANO TUTTI E LOTTEREMO!!!

Ma lo Slai Cobas s.c.  continuerà anche a lottare affinchè il problema dell'assistenza igienico-personale, che non è solo di Palermo, si risolva per tutta la Sicilia visto che investe la condizione di lavoro di  circa 2000 assistenti... Che la Regione Siciliana, dal Presidente Crocetta, all'Assessore Lantieri, ai vari deputati dell'Ars facciano quanto gli compete! Ma anche l'USR Sicilia dovra vedersela con la lotta degli assistenti!
PERCHE' NON CI FERMATE E  NOI NON CI FERMIAMO!




Nessun commento:

Posta un commento