Elenco blog personale

domenica 4 settembre 2016

3 settembre - Alcoa: operai presi in giro?....

....

no
sono operai che si fanno prendere in giro – nonostante le cose siano sempre state chiare
questi operai non sono la soluzione , ma parte del problema



OPERAI ALCOA: PRESI IN GIRO DA PADRONI, POLITICI E SINDACATI
Posted by
Operaicontro
Redazione,
sono quattro anni che noi operai dell’Alcoa di Portovesme veniamo presi in giro.
La multinazionale americana Alcoa ha deciso di lasciare definitivamente lo stabilimento sardo

La anglo-svizzera Glencore, da tempo in trattative per acquisirlo, continua a prendere tempo nonostante gli sconti sul prezzo dell’energia concessi dal governo.
E dire che a febbraio il governatore della regione, Francesco Pigliaru, dopo un vertice a Palazzo Chigi aveva detto che l’esecutivo si era impegnato “a mantenere comunque aperta la prospettiva affinché nel Sulcis riparta la produzione dell’alluminio”.
Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti aveva assicurato: “Stiamo lavorando a un accordo con un gestore di energia per un’intesa di lungo termine (…) in modo da avvicinare il prezzo dell’energia a quello previsto nel memorandum of undestanding firmato negli anni scorsi con Glencore”.
Poi, il 4 maggio, un mese prima delle amministrative, il premier Matteo Renzi in una delle sue dirette via Twitter e Facebook aveva tranquillizzato sullo stato della trattativa: “Ci rivedremo tra tre settimane, un fatto molto importante, molto difficile ma non impossibile, questo è il punto chiave”.
La decisione di smantellare gli impianti è l’ultimo risultato di una farsa durata 4 anni che ha visto Governo e Regione responsabili e protagonisti di un imbroglio senza precedenti ai danni degli operai
. Si tratta di una mazzata finale costruita in ogni singola mossa dal governo di Renzi e De Vincenti, il governo delle promesse, dei rinvii, delle procedure europee inventate. Un governo che ha trovato una regione complice, inutile e dei sindacalisti venduti

Nessun commento:

Posta un commento