Elenco blog personale

mercoledì 21 giugno 2017

21 giugno - Lotta nella Logistica, OCCORRE FARE CHIAREZZA



CONTRASTARE E ISOLARE LE POSIZIONI E L'AZIONE di questi soggetti


Rendiamo pubblica ora questa lettera dello Slai Cobas per il sindacato di classe, coordinamento nazionale, perchè non solo nulla è cambiato nell'atteggiamento dell'USB, dopo la lettera, ma nei giorni successivi ha ulteriormente accentuato la linea che qui viene denunciata, sia cercando di attaccare, peggio dei peggiori sindacati confederali, i lavoratori della logistica e i dirigenti dello Slai cobas sc di Bergamo che da anni lottano, provando, ultimo arrivato, a dividere i lavoratori; sia accettando in un incontro con la cooperativa il licenziamento dei 90 lavoratori, per il "piatto di lenticchie" di una vaga promessa di futura ricollocazione... dei propri pochi iscritti.
Non è la prima volta che denunciamo questa pratica dell'Usb, anche su altri settori di lavoratori. L'Usb è ormai un quarto sindacato (dopo Cgil Cisl, Uil) che è arduo ancora chiamare "sindacato di base".

SLAI Cobas per il sindacato di classe
A USB di BERGAMO

A USB - LOMBARDIA

A USB CONFEDERAZIONE ROMA
5 giugno 2017
Quanto sta avvenendo in questo giorni a Bergamo/Brignano nella difficilissima vertenza dei 90 lavoratori della logistica della Coop. New Utily del magazzino Kamila deve immediatamente finire.
Mentre lo Slai cobas per il sindacato di classe, che ha sempre la linea dell'unità del fronte dei lavoratori, pur denunciando i metodi di accaparramento di iscritti da parte dell'Usb locale, ha puntato a fare iniziative unitarie, in modo che i lavoratori siano più forti e con una unica linea e
posizione verso le controparti, l'Usb continua a dividere i lavoratori, a dire anche sì ad iniziative comuni ma per poi non farle con varie scuse, in realtà per cercare e praticare strade separate e in proprio, con l'unico scopo, non di difendere tutti i 90 lavoratori che hanno perso il lavoro, ma solo i propri iscritti.
La stessa nuova presenza del Usb nella Coop. New Utily è stata molto equivoca: accaparrarsi qualche lavoratore, già iscritto allo slai cobas sc ma non attivo nelle lotte, alimentando confusione e facendo leva su idee sbagliate presenti tra gli stessi lavoratori, per poi usare questa "presenza interna", per dividere il fronte dei lavoratori, anche con apparenti azioni "estremiste", ma di fatto con manovre sottobanco per strappare incontri e soluzioni per i propri iscritti.
Avevamo sperato, nell'assemblea del 9 aprile a Milano, che qualcosa cambiasse, ma purtroppo dobbiamo constatare che alle parole di unità dette dal rappresentante Usb della Lombardia, non sono seguiti affatto i fatti unitari; ma sempre e solo le "medagliette" per la propria organizzazione da appendere al "muro della sconfitta" per l'insieme dei lavoratori.
Noi andremo avanti nell'interesse dei lavoratori che vogliono ragionare con la propria testa. Chi, invece, pensa di salvare il suo posto di lavoro dividendosi dagli altri, non ci interessa..
Nello stesso tempo denunciamo ai lavoratori e pubblicamente questa linea e comportamento del Usb di Bergamo.
Coordinamento nazionale - SLAI COBAS per il sindacato di classe


Nessun commento:

Posta un commento