Elenco blog personale

domenica 12 febbraio 2017

12 Febbraio - A PALERMO GLI STUDENTI DISABILI ANCORA ASSURDAMENTE DISCRIMINATI... GLI ASSISTENTI PRECARI DELLO SLAI LOTTANO!

Comunicato stampa
PALERMO 12 febbraio 2017

I PRECARI ASSISTENTI DELLO SLAI COBAS S.C. DOPO UN'ALTRA ACCESA PROTESTA MESSA IN ATTO GIOVEDI' SCORSO A PALAZZO D' ORLEANS OTTENGONO UN INCONTRO CON IL PRESIDENTE DELLA REGIONE CROCETTA PER IL 20 FEBBRAIO.

Dal 9 gennaio agli studenti disabili delle scuole superiori di Palermo e provincia viene impedito dalle istituzioni,  dalla Città Metropolitana alla Regione Siciliana, dall'Assessorato alla Famiglia alla Presidenza, di andare a scuola.

Dal 9 gennaio i palazzi del potere borghese ledono in maniera GRAVISSIMA il sacrosanto diritto allo studio di questi studenti contro ogni loro legge vigente, dalla Costituzione alla Legge 104, a tutti i pronunciamenti della Corte Costituzionale per cui i servizi di assistenza come ad esempio quello igienico-personale, in quanto obbligatori e essenziali, NON POSSONO ESSERE SOTTOPOSTI A VINCOLI DI BILANCIO, A POLITICHE DI "RISPARMIO", A INAUDITE LUNGAGGINI BUROCRATICHE MESSE IN ATTO  SOLO E UNICAMENTE SULLA PELLE DEI RAGAZZI, DELLE FAMIGLIE, DEGLI OPERATORI FUORI DAL LAVORO E ORMAI ANCHE SENZA  SUSSIDIO DI DISOCCUPAZIONE.  

Dal 9 gennaio solo gli assistenti igienico-personale dello Slai Cobas per il sindacato di classe insieme a dei genitori lottano a Palermo quotidianamente contro questi palazzi e chi li rappresenta,  che fino ad oggi hanno solo saputo dire secondo lo sporco gioco del rimpiattino agevolato da "nuove" leggi vergognose partorite dall'ARS (vedi la recente legge che ha trasferito le competenze all'Assessorato Regionale alla Famiglia) "Ci dispiace ma non è nostra competenza", "non ci sono le risorse", "stiamo lavorando ma ci vuole il tempo delle gare..." ecc, ecc.... 

Il Sindaco Orlando con la lettera che ha fatto a Crocetta, frutto delle pressioni degli assistenti e genitori in lotta,  non pensi proprio di essersi messo la coscienza a posto e così l'Ufficio delle Politiche Sociali presso la Città Metropolitana che invece di risolvere problemi li complica, allungando i tempi burocratici delle procedure e mostrandosi assolutamente incapace di affrontare le emergenze, vedi il ritiro della Coop dalla gara per l'assistenza igienico-personale o la questione del trasporto ancora ferma.

Ma lo stesso vale per il Presidente Crocetta,  che a tutt'oggi non ha dato alcun riscontro sulla gravissima emergenza sociale in atto, circondato da assessori fantasma come quello della Famiglia, sempre assente dal palazzo come denunciato dagli stessi funzionari a questa O.S.,  QUANDO PENSA DI PRENDERE POSIZIONE???

MA COME SI DIMOSTRANO INVECE ATTIVI E VELOCI  QUANDO SI TRATTA DI PRESENZIARE AI VARI APPUNTAMENTI ELETTORALI CHE SONO INIZIATI A PALERMO IN VISTA DELLE COMUNALI E DELLE REGIONALI... 

Noi non ci facciamo infinocchiare dai loro "nuovi" proclami elettorali, perche' sono i fatti reali che parlano  ogni giorno e cioè quelli di chi calpesta  diritti inalienabili e in modo sempre più pesante, diritti che oggi addirittura si vogliono cancellare totalmente, vedi la legge delega del governo nazionale che sarà discussa in parlamento

PER QUESTI DIRITTI NOI LOTTIAMO DA ANNI E STIAMO CONTINUANDO A FARLO IN UN PERCORSO NON FACILE, MA che E' PIU' CHE LEGITTIMO E GIUSTO... e non ci fermerete!!!

Slai Cobas per il s.c. Palermo
3408429376

















Nessun commento:

Posta un commento