Elenco blog personale

domenica 26 marzo 2017

25 marzo - Ancora sull'accordo neocorporativo antioperaio Tenaris Dalmine e FIM-FIOM-UILM






I sindacati  FIM-FIOM-UILM hanno firmato un nuovo accordo ponte con i padroni della Tenaris. I sindacalisti hanno fatto approvare l’accordo da un referendum. Dei 1746 votanti, nelle 5 sedi presenti in Italia 999 lavoratori hanno votato si all’accordo. 747 hanno votato no all’accordo. Questo è il solito referendum farsa che i sindacati propongono ai lavoratori. E’ un referendum che in cambio di pochi euro regala all’azienda 4 anni di non rinnovo del contratto integrativo. Regala all’azienda anni di cassa integrazione. Regala all’azienda i 1000 licenziamenti. I pochi soldi, sono dati in buoni carburante e buoni spesa. I sindacalisti sembravano il gangster Renzi. La promessa era di 1500 euro in busta paga, ma tutto si risolve forse con una tantum di 250 euro.
Intanto con l’accordo ponte, l’integrativo slitta. Chissa quali promesse hanno fatto sotto banco i sindacalisti ai padroni della Tenaris
Un operaio di Dalmine

Nessun commento:

Posta un commento