Elenco blog personale

sabato 25 marzo 2017

25 marzo - Crocetta, Orlando continuano con i loro proclami elettorali mentre i diritti di disabili e lavoratori continuano ad essere attaccati!

Una delegazione di genitori di ragazzi disabili con gli Assistenti igienico-personale hanno protestato giovedì scorso a Palermo all' Ars dopo l' incontro alla presidenza della Regione che si è tenuto dalle ore 14,00, incontro con la presenza di diversi rappresentanti del mondo della scuola (docenti, studenti, personale Ata, assistenti disabili e genitori) scaturito dalla manifestazione dello sciopero del 17 marzo 2017. contro le leggi delega del governo Gentiloni/Fedeli.

Nello specifico della questione dei servizi di assistenza agli studenti disabili nelle scuole superiori, pur apprezzando la disponibilità del nuovo Assessore alla famiglia Carmencita Mangano, neonominata al posto dell'inesistente ex assessore Miccichè, che si è presentata insieme al Dirigente Candore, genitori e assistenti hanno espresso con forza tutta la loro indignazione per il fatto che il presidente Crocetta, nonostante fosse al palazzo, ha fatto sapere di avere altri impegni istituzionali, CONTINUA QUINDI LA VERGOGNA DI CHI FA SOLO PROCLAMI ELETTORALI ESCLUSIVAMENTE PER I PROPRI INTERESSI!

La situazione incresciosa di Ivan e degli altri ragazzi che non vanno a scuola da mesi non si è risolta, nonostante questo incontro, perché l'Assessore Mangano e il dirigente Candore hanno ribadito di avere messo in atto tutto quello che era nelle loro competenze in termini di risorse 2016 e che si sono prefissi di lavorare per delineare linee guida che possano entro luglio 2017 fissare dei criteri per rendere uniformi i servizi di assistenza in tutta la Sicilia, approvando la posizione dello Slai che ha ribadito che su questo lavoro deve essere parte attiva visto che da anni si occupa di questa tematica, ma hanno anche ribadito che ora la responsabilita' della mancata frequenza scolastica dei ragazzi, per via della non attivazione del trasporto e del servizio molto a singhiozzo dell'igienico-personale, è a carico della Città Metropolitana di Orlando (che non si è preoccupato neanche di emettere un'ordinanza di emergenza, come in suo potere, vedi l'igienico-personale in cui una coop rinunciataria è stata sostituita dopo quasi tre mesi dal 9 gennaio) secondo la nuova legge approvata a dicembre 2016, CONTINUA QUINDI IL GIOCO A RIMPALLO DELLE COMPETENZE TRA LE ISTITUZIONI SULLA PELLE DEI DISABILI E DEI LAVORATORI DALLA REGIONE ALLA EX PROVINCIA.

I genitori degli studenti disabili, tra cui la mamma di Ivan, studente ormai simbolo di questa battaglia, dopo avere fatto richiamare la segreteria di Crocetta mandandogli a dire che se entro la prossima settimana non li incontra, nonostante l'esposto già presentato alla Procura della Repubblica insieme agli assistenti, procederanno con nuove denunce, hanno quindi spostato la loro protesta all'Ars dove, nonostante il comportamento di portieri e vigilanti che hanno chiamato la polizia, hanno chiesto con forza e ottenuto di incontrare l'Onorevole Vinciullo, Presidente della II Commissione Bilancio che è sceso tra di loro.

Genitori e assistenti, anche a seguito dell'audizione che si era tenuta il giorno prima sulla disabilità proprio alla Commissione Bilancio, hanno denunciato la gravissima situazione in cui versano studenti, famiglie e assistenti e chiesto un intervento immediato affinchè, intanto si possa riattivare subito il servizio di trasporto per permettere ai ragazzi di tornare a scuola, e si trovi una soluzione politica per regolarizzare definitivamente questi servizi di assistenza in modo definitivo e con le figure specializzate che operano da 20 anni, che non possono e non devono essere sostituite in questo caso dai Collaboratori Scolastici, cui non spetta questa mansione se non in termini molto generici, rimandando al mittente le parole dell'assessore al bilancio Baccei, cavaliere servente del governo, da Renzi a Gentiloni, che vorrebbe ritornare anche a livello siciliano ad una nuova versione di ex art.10, abrogato all'Ars questa estate dopo una dura lotta, sulla linea della legge-delega del governo nazionale.
I servizi di assistenza non si possono gestire secondo la mera logica del risparmio, ma solo per i disabili , i lavoratori e i proletari mai per i padroni e la borghesia al potere, come vuole imporre anche il governo nazionale Gentiloni/Fedeli con le reazionarie leggi delega, un altro attacco pesante e vergognoso alla scuola e nello specifico alla L.104 e ai diritti dei ragazzi disabili nelle scuole.
Addirittura ai collaboratori scolastici si vuole scaricare anche l'assistenza all'autonomia e alla comunicazione!

L'Onorevole Vinciullo che ha tenuto a dire ai genitori e agli assistenti di non condividere la posizione dell'Assessore Baccei, ma occorrono fatti e non parole, ha fissato un nuovo incontro con essi per Mercoledì 29 Marzo, avendo la necessità di fare un'indagine su quanto sta succedendo.

NOI NON CI FERMIAMO, questo è certo!
Contro le istituzioni che sono responsabili di questo scempio sociale che riguarda tutta la disabilità la lotta continua!

Genitori e Assistenti Igienico-personale
Slai Cobas s.c. Palermo


Crocetta diserta incontro con i genitori degli studenti disabili senza assistenza, protesta davanti all'ARS


______________________

Comunicato stampa

A seguito dello sciopero del mondo della scuola del 17 marzo scorso contro le leggi-delega del Governo nazionale, in cui sono scesi in manifestazione anche gli assistenti igienico-personale dello Slai Cobas s.c. che insieme ai genitori di ragazzi disabili come Ivan, privati del diritto allo studio da mesi, lottano senza tregua per difendere servizi di assistenza che oggi si vogliono ancora una volta svendere al ribasso

nella giornata del 23 marzo si terrà un incontro presso la Presidenza della Regione tra la delegazione degli scioperanti, di cui faranno parte anche i rappresentanti Slai degli Assistenti igienico - personale con la mamma di Ivan, e il Presidente Crocetta. 

Ivan e i suoi compagni hanno tutto il sacrosanto diritto di andare a scuola!

I servizi di assistenza come l'igienico personale, il trasporto ecc devono essere stabili e garantiti tutto l'anno.

Basta con il gioco al rimpallo delle responsabilità, basta con le parole cui non seguono fatti reali 

No a surrogati di soluzioni per affrontare i problemi legati alla disabilità tutta, dalla scuola a casa e in ogni ambito,  i servizi di assistenza devono essere svolti da personale qualificato, specializzato e dedicato che non puo' essere sostituito da altro personale "riqualificato" con presunti corsi di poche ore e altrettanto attaccato nei  propri diritti, secondo la mera logica del risparmio 

No alle leggi- delega del governo tra cui quella  sul sostegno che attacca pesantemente l'applicazione della  L.104 e il diritto degli studenti disabili nelle scuole all'assistenza che gli spetta dalla docenza ai servizi. 

Assistenti igienico personale e Genitori 
Slai Cobas s.c Palermo

Nessun commento:

Posta un commento