Elenco blog personale

giovedì 21 luglio 2016

21 luglio - Assistenti igien-personale disabili... Il Sindaco Orlando della Città Metropolitana si impegna a fare ripartire i servizi di assistenza MA...

Comunicato stampa
21 luglio 2016


Mercoledì 20 luglio si è svolto a Palermo, a Palazzo Comitini,  l’incontro convocato dal neo Sindaco della Città Metropolitana di Palermo Orlando in merito alle problematiche legate a tutti i  servizi per l’integrazione scolastica degli studenti disabili, tra i quali anche quello igienico-personale colpito pesantemente dall’approvazione dell’art.10 della L. Reg.le 8-2016 del 17 maggio scorso.


Parecchi assistenti igienico-personale dello Slai Cobas s.c., in lotta da mesi per la difesa del loro diritto al lavoro e del diritto allo studio dei ragazzi disabili,  hanno animato un sit-in sotto palazzo Comitini durante tutta la durata dell’incontro, ribadendo con forza la necessità dell’abrogazione dell’articolo 10 da parte del governo regionale e che si avvii un percorso serio con le istituzioni, dalla Regione agli Enti Locali, che ponga le basi per rendere tutti i servizi di assistenza, previsti per legge, continuativi e di qualità con l’impiego delle figure specializzate specifiche, come da L.104, contro la svendita al ribasso dei servizi invece che si sta mettendo in atto: vedi proprio per esempio lo scaricamento del servizio di assistenza igienico-personale ai collaboratori scolastici, obbligati dall’USR Sicilia a fare corsi lampo di 40 ore, di cui pochissime ore sulla disabilità… UNA VERA E PROPRIA VERGOGNA! che purtroppo viene avallata in questi giorni anche da alcune associazioni o “esperti” legali che fanno solo e unicamente danno a quello che è il diritto inalienabile di ragazzi che possono averlo garantito solo attraverso le figure specializzate; ma vedi anche i servizi di assistenza per i ragazzi ipovedenti o audiolesi che completano quelli cosiddetti “primari” scolastici, interrotti a Palermo dal mese di Gennaio 2016 per mancanza di risorse….

Tutto questo è stato denunciato all’incontro con Orlando dallo Slai Cobas s.c. (che ha espresso anche direttamente la solidarietà ai lavoratori dei servizi di assistenza pomeridiani licenziati da gennaio), che ha posto chiaramente la questione che ogni istituzione è responsabile di quello che fa e che si è quello che si fa e non quello che si dice di essere… i lavoratori in lotta a Palermo lo stanno dimostrando da mesi…

Il sindaco Orlando ha detto sin da subito che, fermo restando che tutti i servizi devono essere garantiti senza alcuna corsia preferenziale,  da parte della Città Metropolitana vi è tutto l’impegno a garantire il diritto dei ragazzi disabili ad avere attivi tutti i servizi di assistenza e a garantire di conseguenza i livelli occupazionali delle figure specializzate secondo i vari settori.. ma ha subito aggiunto che vi è il problema serio delle risorse in generale e su questo la Regione Siciliana deve fare la sua parte con lo stanziamento e il trasferimento delle risorse necessarie… in particolare riguardo all’assistenza igienico-personale  ha condiviso le ragioni della protesta e lotta che gli assistenti fanno da mesi e su questo la posizione di condivisione è stata espressa nettamente anche come rappresentanti dell’Anci Sicilia, per cui ha parlato anche il vicepresidente,  il Sindaco di Partinico  Lo Biundo.

Orlando ha quindi posto la necessità di convocare un tavolo urgente, visti i tempi ristretti e visto che il mese di settembre è alle porte, con Crocetta, gli assessori regionali di competenza (Autonomie locali, Istruzione e Formazione, Famiglia, Bilancio), l'USR Sicilia e le Organizzazioni Sindacali  interessate per cercare di risolvere il problema…

Confermando nuovamente l’urgenza del problema ci siamo detti disponibili a questo incontro proposto da Orlando, che per noi si aggiunge a tutte le iniziative già fatte e in corso.
Quanto sopra è stato poi discusso in assemblea con i lavoratori sotto il palazzo che già da Lunedì hanno deciso di continuare la lotta ponendo la massima vigilanza e la necessaria pressione e lotta a che questi impegni delle istituzioni  divengano concreti…

Non abbiamo nessuna intenzione di fermarci!!!

E la lotta continua anche nelle altre città, gli assistenti di Catania con cui siamo in contatto e che hanno manifestato a Palermo il 5 luglio scorso dopo un volantinaggio cittadino di ieri hanno oggi incontro con il Prefetto di Catania...

Assistenti igienico-personale agli studenti disabili

Slai Cobas per il s.c. Palermo

Nessun commento:

Posta un commento