Elenco blog personale

venerdì 29 aprile 2016

28 aprile - Presentazione del libro "Amianto: morti di progresso", nella giornata dei Morti per Amianto



Teatro della Cooperativa 28 aprile 2016, ore 20.30
Presentazione del libro Amianto: morti di “progresso”
La lotta per la difesa della salute nelle fabbriche e nel territorio attraverso le testimonianze degli operai, i documenti e gli atti processuali del Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio.
Saranno presenti gli autori Michele Michelino e Daniela Trollio.
Prenderanno la parola anche gli operai, lavoratori e cittadini protagonisti delle lotte raccontate nel libro.
Marta Marangoni e Renato Sarti leggeranno alcune storie tratte dal libro.
Verranno proiettati due brevi video con testimonianze degli operai della Breda di Sesto San Giovanni. Quando la legge difende l’ingiustizia, ribellarsi è giusto e la resistenza diventa un dovere.

…..la grande menzogna secondo cui alla ricchezza dei padroni corrisponderebbe la prosperità di lavoratori e cittadini non è mai stata più sbugiardata che in questi anni:  decine di migliaia di persone hanno pagato, pagano e pagheranno sulla loro pelle questa ricchezza, oltre a lavorare e a vivere in condizioni sempre più inumane. Passato, presente e futuro …. perché è in questi tempi che l’amianto uccide. Abbiamo vinto, abbiamo perso, ma non ci siamo mai arresi e questo “altro luogo” ci è servito per arrivare dove difficilmente saremmo arrivati, alle coscienze di migliaia e migliaia di persone che dell’amianto sapevano poco o nulla. Questo libro raccoglie e racconta attraverso i documenti, gli atti processuali e le lotte, le storie di uomini e donne, di comitati e associazioni che da anni si battono – senza mai arrendersi – in fabbrica e sul territorio per la difesa della salute e della vita umana, rifiutandosi di essere “merce” a perdere per il “mercato”.
L’Amianto: problema non solo del passato ma del presente e del futuro
In Italia: l’amianto provoca 4.000 mila morti ogni anno, ed è presente ancora ovunque, nelle tettoie, nei rivestimenti delle scuole e delle case, nelle intercapedini dei nostri appartamenti, negli ospedali, nelle piscine, nelle caserme, negli edifici pubblici. In Europa: sono circa 15 mila le persone che ogni anno perdono la vita a causa di patologie amianto-correlate. A rischio è circa un terzo dei 900 milioni di abitanti del continente, che vive nei 16 Paesi della regione europea. Nel mondo: l’Organizzazione Mondiale della Sanità valuta che siano almeno 125 milioni i lavoratori nel mondo esposti all’amianto; che ogni anno siano circa 100.000 i morti, uno ogni 5 minuti. Bonificare l’ambiente e i luoghi di lavoro è una necessità, un’emergenza ambientale, sanitaria, sociale.
L’evento è organizzato dal Comitato per la Difesa della Salute nei Luoghi di Lavoro e nel Territorio di Sesto Sesto Giovanni, in collaborazione con il Teatro della Cooperativa
Sabato 30 aprile – ore 16,15 – corteo in ricordo dei morti d’amianto e di tutte le vittime dello sfruttamento
La manifestazione partirà (come sempre) dal Centro di Iniziativa Proletaria “G. Tagarelli”, via Magenta 88, Sesto San Giovanni (Mi)

Nessun commento:

Posta un commento